Ma di cosa parli…

Non è la prima volta che ci capita di restare nel dubbio sull’operato nell’ambito della TRASPARENZA di questa amministrazione, vedi qui; anche questa volta non è andata meglio, ma andiamo per gradi.

Ieri dopo aver saputo casualmente che si sarebbe tenuta una commissione lo stesso giorno, abbiamo verificato il sito web del comune e non trovando traccia delle news in questione abbiamo scritto l’ennesimo post sull’onda della frustrazione per le continue spallucce che riceviamo da parte di chi invece dovrebbe tutelare la trasparenza, in tale post denunciavamo che per l’ennesima volta non venivano pubblicizzate da parte del comune le date delle commissioni consiliari, che stando al TUEL [Art.38 comma 7. Le sedute del consiglio e delle commissioni sono pubbliche…..] , ciò premesso un nostro attivista ha pensato bene di divulgare tale notizia sul gruppo Facebook “Sei di Perignano se…” per cercare di smuovere l’opinione pubblica sul fatto che a nostro avviso in fatto di trasparenza ci sono non poche carenze.

E qui nasce il fatto strano di cui vorremmo parlarvi, e per farlo ci facciamo aiutare da degli screenshot; questo è il primo che racconta della risposta che alle ore 18:24 da il sindaco alla pubblicazione del post da parte di un cittadino nostro attivista:

post

come si può facilmente vedere il sindaco, educatamente dice al cittadino che la notizia da lui “rilanciata” sul social media è falsa in quanto sul sito del comune la commissione in oggetto è stata pubblicata e mette correttamente il relativo link, fin qui tutto bene sembrerebbe proprio che il ragazzo e coloro che hanno scritto il post siano caduti in errore, se così fosse dovremmo chiedere scusa, ma prima di farlo decidiamo di verificare il motivo per il quale non ci eravamo accorti dell’avvenuta pubblicazione e qui facciamo una scoperta a dir poco imbarazzante, per non dire preoccupante.

Cerchiamo di usare parole semplici anche se per spiegarci dovremo addentrarci in un campo da addetti ai lavori; innanzitutto abbiamo fatto una ricerca su GOOGLE per trovare la pagina della commissione 2, questo è lo screenshot:

ricerca google

come si vede dalla foto esistono varie pubblicazioni della commissione n2 nel mese di settembre, una di Mercoledì n2 [1A] e una di mercoledì 9 [1B], allora direte per che diavolo vi state lamentando se in effetti il comune pubblica tutte le commissioni? Ed è qui che vi sbagliate infatti a differenza della commissione n2 del mese di maggio (l’ultima veramente pubblicata correttamente) che porta il codice interno (2030), le voci [1A][1B] hanno lo stesso codice [1958]. Cosa significa? Significa che sono la stessa pubblicazione modificata; per far capire ai profani, quando si utilizza un CMS content management system, (in italiano sistema di gestione dei contenuti), come nel caso del portale del Comune di Casciana terme lari, ogni volta che si pubblica una nuova notizia il database le assegna un codice univoco (id), perciò è impossibile che due notizie diverse abbiano assegnato lo stesso codice (in questo caso il 1958). Cosa ci fa capire questo? Che il post sulla commissione forse non c’era e per rimediare è stato modificato il più simile ovvero quello della commissione del 2 settembre. Per capire ecco a voi le foto che grazie alla CACHE GOOGLE abbiamo ritrovato in rete:

la foto di sinistra riporta la pubblicazione della commissione del 2 settembre, mentre quella di destra ritrae quella del 9 settembre; come possiamo vedere nel rettangolo blu il codice assegnato, che ricordiamo essere UNIVOCO e non modificabile perché assegnato dal database alla pubblicazione del contenuto, non cambia e ciò può avvenire solo in caso si sia modificato il contenuto della notizia, ovvero si è trasformato un contenuto esistente in un altro cambiandone titolo e contenuto.

Però abbiamo voluto fare anche una riprova, perché vogliamo essere il più possibile sicuri di ciò che ipotizziamo, perciò per dimostrare che la news pubblicata è riferita con il codice assegnato evidenziato in blu nella foto, guardate anche quest’ultimo screenshot:

scrivo cio che voglio

Quindi a patto di non modificare il codice /1958 vedi [4A] si può scrivere qualsiasi cosa nella parte [4B] per verificare cliccate qui provare per credere.

Comunque vogliamo chiudere qui le polemiche, d’ora in avanti cerchiamo tutti di essere più rispettosi nei confronti delle istituzioni, come chiediamo queste ultime di esserlo nei confronti dei cittadini, ma sulla trasparenza non si transige!

Vi lasciamo il link al programma della lista #FUTUROCOMUNE , lista che sostiene il sindaco Terreni al quale chiediamo di rispettare almeno gli impegni che lui stesso ha preso con noi cittadini: (da pagine 5 del suo programma)

Amministrazione aperta, trasparente e partecipata:

  • collegamento del sito con strumenti social in modo da informare i cittadini in maniera capillare e tempestiva, attivazione di un’anagrafe degli eletti e dei nominati (in cui siano reperibili, in maniera immediata, le informazioni relative alle attività, alle presenze e alla situazione patrimoniale degli amministratori);

  • reperibilità sul sito di tutte le informazioni relative alle scelte strategiche dell’Amministrazione (bilanci, piani di gestione, pianificazione territoriale, dati ambientali e valutazione delle performance della struttura);

  • adozione, così come avvenuto per l’ex Comune di Lari nel 2012, della Carta di Pisa, il codice etico stilato da Avviso Pubblico con obblighi etici per gli amministratori pubblici più stringenti e vincolanti di quelli espressi nell’art. 54 della Costituzione;

  • confronto costante con i cittadini tramite strumenti di informazione e comunicazione (sito, news letters, giornalino, assemblee pubbliche) e creando momenti di partecipazione attiva per la coprogettazione dei principali interventi e delle scelte strategiche dalla più forte incidenza sulla vitadella cittadinanza, sperimentando anche momenti di amministrazione condivisa.

Annunci

Una risposta a “Ma di cosa parli…

  1. Pingback: Mischiare le carte è un’arte…..? | M5S Casciana Terme Lari·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.