Diamo voce al 18° consigliere comunale, chi? Ma il Cittadino!

quiz[1]

Sicuramente la distanza tra cittadini e politica/istituzioni è molto alta e proprio per questo presentiamo una mozione, che va a seguire anche gli intendimenti del decreto Lgs n.33 del 14 marzo 2013 che auspica l’ampliamento delle relazioni tra cittadino e amministrazione.

Vero che i cittadini adesso possono assistere ai Consigli Comunali anche via streaming e successivamente possono rivederli online, tuttavia non gli è data la possibilità di presentare domande o richieste direttamente durante tali incontri, quindi in maniera pubblica. Possono farlo in separata sede, durante gli orari di ricevimento, ma questo tipo d’incontro non da garanzie totali di trasparenza e pubblicità, con il rischio magari di una deriva verso il clientelismo.

Per dare uno strumento maggiore di partecipazione alla cittadinanza abbiamo proposto di istituire un Question Time: un momento di confronto diretto e pubblico tra Amministrazione e Cittadini. Si tratta di dare ulteriori spazi d’inclusione e condivisione al dialogo e alla collaborazione atti a far comprendere che si può e si deve essere partecipi alla vita politica e amministrativa al di là di qualsiasi appartenenza politica, quando il fine è solo quello del bene collettivo.

Il “Question Time del Cittadino” è uno strumento partecipativo attraverso cui i cittadini pongono quesiti all’Amministrazione Comunale per ricevere informazioni e chiarimenti su tutto ciò che concerne la vita pubblica di una comunità. Detto strumento ha lo scopo, da un lato, di favorire la partecipazione del cittadino alla vita dell’ente, dall’altro, di consentire a chi amministra di conoscere le posizioni, le critiche, i suggerimenti, le istanze provenienti dalla cittadinanza.

Già molti Comuni italiani si sono dotati con successo dello strumento sopra definito “Question Time”, ottenendo risultati incoraggianti anche dal punto di vista dell’efficacia e dell’efficienza dell’azione Amministrativa.

Ci auspichiamo per questa proposta un’approvazione rapida, visto che nel suo programma elettorale, il sindaco prometteva giusto all’inizio di pagina 4 “E’ l’Amministrazione pubblica al servizio dei cittadini e non il contrario.” e ancora a metà di pagina 5 “…….creando momenti di partecipazione attiva per la coprogettazione dei principali interventi e delle scelte strategiche dalla più forte incidenza sulla vita della cittadinanza, sperimentando anche momenti di amministrazione condivisa.”, per poi concludere con un grassetto centrale sempre nella stessa pagina che non può lasciare alcun dubbio “La partecipazione ed il coinvolgimento dei cittadini saranno il nostro metodo di lavoro.

Bene allora adesso vi diamo direttamente noi cittadini un’ulteriore possibilità di attuazione del programma, vediamo se ciò che la politica “scrive” in campagna elettorale almeno a Cascina Terme Lari si traduce in realtà!

Questo è il documento che abbiamo già protocollato, e il relativo regolamento attuativo, adesso sta alla politica prendere l’iniziativa, sempre che non temano troppo le domande dei cittadini.

Annunci

4 risposte a “Diamo voce al 18° consigliere comunale, chi? Ma il Cittadino!

  1. Pingback: E’ tornato il “vuoto a rendere” quale miglior occasione! | M5S Casciana Terme Lari·

  2. Pingback: Che fine ha fatto il Question time del Cittadino? | M5S Casciana Terme Lari·

  3. Pingback: LETTERINA 2016 DEL MEET-UP A BABBO NATALE | M5S Casciana Terme Lari·

  4. Pingback: Le vacanze sono finite da un pezzo, sveglia! | M5S Casciana Terme Lari·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...