[INCHIESTA TERME DI CASCIANA] Liquidare le terme?

Cosa succederà se la manifestazione di interesse indetta dalla regione per la dismissione delle sue quote di Terme di Casciana spa non andasse a buon fine?

La Regione non sembra voler tornare sui suoi passi nella volontà di alienazione di Terme di Casciana spa (visto che continua ad essere definita non strategica per la Toscana), per cui quale potrebbe essere l’alternativa in tal caso? Metterla in liquidazione?

Ma che vuol dire liquidare un’azienda partecipata, anzi in questo caso controllata visto che la Regione detiene definitivamente dal 2014 più della maggioranza delle quote prima detenuto all’Amministrazione
Comunale?

La liquidazione di un’impresa è il processo mediante il quale una società (o parte di essa) viene portata al termine, ridistribuendo tutti gli attivi e cercando dove possibile di chiudere tutti i debiti. Questo può avvenire trasformando il patrimonio dell’azienda in denaro, che può essere distribuito ai soci in proporzione alle quote dopo aver pagato gli eventuali debiti dell’azienda, oppure spartendo il patrimonio stesso tra i soci (ad esempio suddividendosi gli immobili di proprietà dell’azienda), sempre fatto salvo il pagamento degli eventuali debiti dell’azienda.

Bene se la Regione perseguisse questa strada (la liquidazione delle sue quote) troverebbe ostacolo da parte del Comune che in più occasioni ha ribadito che le Terme di Casciana sono uno degli ambiti socio-economico di maggiore rilievo del nostro territorio?

Da una prima lettura del piano di razionalizzazione delle partecipate, approvato nell’ultimo consiglio comunale, sembrerebbe di si, visto che Terme di Casciana spa non compare tra le aziende che il Comune vuole mettere in liquidazione ne tra quelle in cessione o alienazione, ma leggendo più attentamente quanto previsto per il mantenimento della partecipata comunale Terme di Casciana spa, si trova la volontà della sua messa in liquidazione.

Quindi ricapitoliamo se la Regione porta a termine la manifestazione di interesse, cioè la vendita della sua parte di quote di Terme di Casciana spa, il Comune ha fatto un’offerta in cui sembra proporre la sua parte di quote in cambio di quote della società di gestione; se la Regione liquida la sua parte di Terme di Casciana spa, l’Amministrazione comunale comunque nel piano di razionalizzazione delle sue partecipate, nella sezione mantenimento, ipotizza la possibilità di liquidare la sua parte di quote di Terme di Casciana spa entrando in possesso della parte che le spetta del patrimonio aziendale (immobili), per poi acquisire la totalità della società di gestione attraverso la eventuale cessione di immobili.

Insomma sembra proprio che alla fine della fiera la comunità debba rinunciare a quelle che un tempo erano le sue Terme ed accontentarsi probabilmente di una gestione insieme forse ad un privato.

2 risposte a “[INCHIESTA TERME DI CASCIANA] Liquidare le terme?

  1. Pingback: TERME: SIAMO ALL’EPILOGO? | M5S Casciana Terme Lari·

  2. Pingback: [INCHIESTA TERME DI CASCIANA] TERME: DRAMMA O COMMEDIA? | M5S Casciana Terme Lari·

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.