TARI TUTTO OK? Fate subito una verifica!

In questi giorni è emersa la possibilità che il calcolo della TARI effettuato da alcune Amministrazioni comunali presenti delle irregolarità.

Di cosa si tratta?

La TARI (Tassa Rifiuti, una delle maggiori voci dei bilanci comunali) è una tassa locale che i cittadini pagano per la raccolta, conferimento e smaltimento dei rifiuti che producono, che viene ripartita tra utenze domestiche e non domestiche dall’Amministrazione.

Il costo totale da pagare viene determinato dalla somma dei costi fissi misurati in euro/mq (costituiti da: costi generali, costi per accertamenti riscossioni e contenziosi, spazzamento e lavaggio strade, ecc) con i costi variabili (costituiti da: raccolta trasporto indifferenziata, trattamento smaltimento indifferenziata, raccolta trasporto differenziata, trasporto riciclo differenziata, ecc).

Da un’interrogazione parlamentare in commissione finanze è venuto a galla che la procedura imporrebbe di applicare una sola volta la quota variabile ad utenza, seppur quest’ultima risultasse costituita da più superfici. In alcuni Comuni invece, la quota variabile relativa ad esempio ad una utenza domestica composta da un appartamento un garage ed una cantina, viene ripetuta, come se la presenza delle pertinenze, moltiplicasse la capacità della famiglia di produrre rifiuti.

ESEMPIO

Calcolo per una abitazione di 100 mq, con garage di 15 mq e cantina di 10 mq, occupata da una famiglia di 4 persone

CALCOLO CORRETTO

Superficie tassata utenza (125mq)

Quota fissa 125mq x 2€/mq = 250€

Quota variabile 141€

Tari totale 391€

 

CALCOLO ILLEGITTIMO

Quota fissa 100mq x 2€/mq = 200€

Quota variabile 141€

Tari appartamento 341€

Quota fissa 10mq x 2€/mq = 20€

Quota variabile 141€

Tari cantina 161€

Quota fissa 15mq x 2€/mq = 30€

Quota variabile 141€

Tari garage 171€

Quota fissa totale 250€

Quota variabile totale 423€

Tari totale 673€

Come si può verificare se la quota variabile è stata applicata correttamente?

In genere l’Amministrazione invia agli utenti l’avviso di pagamento della TARI che ricorda le modalità di pagamento e l’importo totale da pagare e riporta le scadenze delle rate ed il dettaglio delle somme; è in questa parte che vengono indicate le unità immobiliari con i dati catastali (foglio, particella, sub), la superficie tassata, gli occupanti e la quota fissa e variabile applicata.

Ci auguriamo che per i cittadini di Casciana Terme Lari sia tutto ok, ma se controllando le bollette riscontrate irregolarità, chiedete il rimborso per quanto pagato in più per la moltiplicazione illecita della quota variabile, potete fare ricorso entro 5 anni dal pagamento.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...